Enel e Nissan sognano un mondo elettrico

enel nissan energia elettrica

Il futuro di Enel e Nissan è attraversato interamente dall’energia elettrica.

Per essere davvero innovativi occorre uscire dagli schemi, distruggere il problema e orientarsi alla soluzione.

I combustibili fossili da decine di anni a questa parte hanno scatenato e alimentato fattori come il cambiamento climatico, l’inquinamento ambientale, le malattie derivanti da cibi contaminati e la cosiddetta aria grigia che aleggia sopra ogni città industrializzata. E’ arrivato il momento di dirigersi verso le fonti rinnovabili e pulite, con tutte le positività che ne conseguono.

E’ la Nissan a farsi carico di questo ideale. Proprio l’azienda giapponese ripensa alle autovetture sotto una nuova ottica: non più semplici veicoli per passeggeri e bagagli, ma anche e soprattutto veicoli energetici. Per fare ciò è in corso una partnership con Enel.

Immaginiamo una città completamente elettrica, in cui ogni abitazione, azienda e veicolo raccolga energia dalla stessa rete, alimentata da fonti esclusivamente rinnovabili. In questo modo durante le ore di punta, le auto consumeranno energia accumulata, rendendone una maggiore quantità disponibile al resto dello Stato a scapito delle abitazioni, meno frequentate in orario lavorativo.

Quando ciascuna macchina sarà ferma invece, l’energia accumulata diverrà di nuovo disponibile per l’intero sistema, promuovendo tramite le smart car delle vere e proprie smart city.

Questa è l’idea dell’open power sharing, ovvero una centrale elettrica diffusa, svincolata dalla rete fissa ma connessa ad essa tramite le automobili, veri e propri veicoli energetici.

Nessun commento

Invia un commento