Il Canone RAI in arrivo nella bolletta elettrica

ubroker e scelgozero canone rai bolletta elettrica

Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova imposta

Con la Legge di Stabilità 2016 il Governo ha introdotto un’importante novità relativa al Canone RAI. Da quest’anno infatti non si riceverà più il bollettino postale per il pagamento dell’imposta, saremo invece tenuti a pagare il Canone direttamente nella bolletta elettrica (restano con la precedente modalità di pagamento solo le seguenti isole: Ustica, le Tremiti, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Merettimo, Ponza, Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filicudi, Capraia, Ventotene). La buona notizia è che il corrispettivo passerà da 113,50 euro del 2015 ai 100,00 euro di quest’anno.

La prima rata sarà imputata nella fattura di Luglio 2016 e sarà pari a 60,00 euro, la parte restante invece sarà addebitata nelle ultime quattro bollette dell’anno per importi pari a 10,00 euro cadauna.

Sono tenuti al pagamento dell’imposta tutti gli utenti, a meno di compilare ed inviare il seguente modulo dell’Agenzia delle Entrate, entro il 30 Aprile 2016 (in caso di invio differito, tra il primo Maggio e il 30 Giugno, l’esenzione sarà valida solo per per il secondo semestre). Il tutto andrà spedito, completo di fotocopia del documento d’identità, a: Agenzia delle Entrate – Ufficio di Torino 1 – S.A.T. Sportello Abbonamenti tv – Casella Postale 22 – Cap 10121 – Torino.

Sarà inoltre possibile effettuare l’invio telematico previa registrazione al sito dell’Agenzia delle Entrate per avere le credenziali Fisconline o Entratel. In questa fattispecie la scadenza è spostata al 10 Maggio 2016 (in caso di invio differito, tra l’11 Maggio e il 30 Giugno, l’esenzione sarà valida solo per il secondo semestre 2016).

I moduli per l’esenzione di cui sopra hanno validità annuale e andranno ripresentati ogni anno; ad esempio per il 2017 la modulistica andrà spedita tra il primo Luglio 2016 e il 31 Gennaio 2017, oltre e fino al 30 Giugno 2017 sarà efficace solo per il secondo semestre 2017.

Queste sono le uniche vie per l’esenzione, altre modalità (come ad esempio il sigillo del televisore) non sono più valide! Sono invece esonerati dal pagamento gli over 75 con reddito dichiarato (congiunto se si tratta di moglie e marito) inferiore ai 6.713,98 euro l’anno (salvo innalzamenti tramite ulteriori decreti).

Il Canone RAI è comunque dovuto solo per la prima casa, anche per i residenti all’estero; mentre per i titolari di locali pubblici è previsto un canone speciale.

Nel caso la stessa abitazione abbia attive due utenze elettriche intestate a due persone diverse, una delle due può segnalare all’Agenzia delle Entrate chi sarà l’unico a pagare l’imposta. In definitiva ogni nucleo familiare avrà un solo contribuente, l’altro potrà chiedere l’esenzione.

Non si pagherà il canone RAI su monitor o pc che consentono di vedere programmi RAI ma non ricevono digitale terrestre o segnale satellitare. Nel caso di appartamenti in affitto, anche ammobiliati con la tv, il Canone RAI è a carico dell’inquilino.

Per maggiori informazioni, il numero verde gratuito RAI: 800938362 o il sito internet: http://www.canone.rai.it/

Acquista così ancora più valore l’iniziativa di uBroker e dell’operazione Scelgozero che garantisce ingenti sconti, fino all’azzeramento delle bollette. Invita subito nuovi amici e incrementa i tuoi risparmi!

4 Commenti
  • Scelgozero: come non pagare il canone RAI | Digital Broker Blog
    Postato il 01 aprile alle ore 15:52 Rispondi

    […] Legge di Stabilità 2016 ha modificato la notifica per pagare il canone rai. Se prima infatti arrivava il bollettino postale nella buca delle lettere, oggi il canone rai sarà […]

  • giacomo
    Postato il 06 aprile alle ore 09:40 Rispondi

    grazie per l’utile informazione.

    Giacomo Falsone

  • Gabriele
    Postato il 13 aprile alle ore 16:11 Rispondi

    E quelle abitazioni dove la luce é intestata come azienda, ad es gli agricoltori che hanno la fattura intestata come azienda agricola, e che fino all’anno scorso hanno pagato il canone TV ( quindi c’è uno storico) per evitare sanzioni e farlo inserire in fattura come fanno?

    • Marco
      Postato il 19 aprile alle ore 10:09 Rispondi

      Ciao Gabriele, il Canone speciale RAI per le aziende (negozi, uffici, alberghi…) non cambia: non si applica quanto previsto dalla Legge di Stabilità sul pagamento in bolletta elettrica, del Canone RAI ordinario, che riguarda solo i privati. Tuttavia, per le utenze professionali una novità c’è: non è più possibile dare disdetta per suggellamento degli apparecchi.
      Per maggiori informazioni sul Canone RAI c’è il servizio “Pronto la RAI“, che consente di prenotare online, attraverso il sito http://www.prontolarai.it/main/ un appuntamento telefonico per ricevere assistenza. E’ possibile chiamare il call center 199.123.000 (per le domande riguardanti i canoni speciali il servizio con gli operatori delle funzioni regionali è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00). Per chi chiama dall’estero, c’è il numero 0039 06-87408197.
      Sulle novità previste dalla Legge di Stabilità, la RAI ha predisposto un sito dedicato con informazioni, FAQ, riferimenti normativi, esenzioni e tariffe per le imprese.
      Tutte le altre informazioni su http://www.canone.rai.it/

Invia un commento