domande frequenti

Cos’è il mercato libero dell’energia?

Dal 1° luglio 2007 (per l’Energia Elettrica) e dal 1° gennaio 2003 (per il gas naturale), i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore e a quali condizioni, comprare l’elettricità e/o il gas. Grazie al Decreto Bersani (d.lgs 79 del 1999) è iniziato anche in Italia un lungo percorso di liberalizzazione del mercato dell’energia. L’ente preposto alla regolamentazione e al controllo degli operatori è l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Chi può passare al mercato libero dell’energia e come?

Tutti gli utenti sono liberi di scegliere le nuove offerte commerciali per la fornitura di gas ed energia elettrica. La concorrenza tra i diversi operatori spingono il settore ad un continuo miglioramento sia dal punto di vista dell’offerta economica, sia per ciò che concerne la gamma dei servizi offerti.
Scegliendo una qualsiasi di questo offerte alternative si passa al mercato libero.

Cos’è il servizio di Maggior Tutela?

Rappresentano le condizioni di servizio (economiche e contrattuali) stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Il servizio di Maggio Tutela è erogato ai soggetti che non hanno mai variato il proprio fornitore o se dopo essere passati al mercato libero hanno deciso di tornare alle condizioni di Maggior Tutela. Inoltre privati e PMI (aventi meno di 50 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 10 milioni di euro) il cui fornitore di energia sia fallito abbia cessato l’attività, rientreranno in automatico sul servizio di maggior tutela, salvo diversa indicazione del cliente.

Posso tornare al servizio di Maggior Tutela?

Sì, in ogni momento e senza costi aggiuntivi, esercitando la facoltà di recesso come indicato nelle clausole contrattuali. Per semplificare l’operazione, sarà il fornitore del servizio di Maggior Tutela a trasmettere la volontà di recesso del cliente finale al venditore sostituito.

Come faccio a disdire il mio attuale contratto e passare a uBroker?

Pensiamo a tutto noi! Comunicheremo la tua volontà di recesso al tuo attuale operatore e avvieremo velocemente le pratiche per la nuova fornitura, in modo da ridurre al minimo il tuo disagio.

Entro quanto tempo i servizi uBroker saranno attivi?

I servizi di luce e gas saranno attivi in circa 60 giorni, salvo ritardi ed imprevisti non imputabili a uBroker. Riceverai comunque una comunicazione di benvenuto al momento della tua attivazione.
Per quanto riguarda i servizio di telefonia fissa, mobile ed internet i tempi sono di 20 giorni lavorativi circa, sempre salvo ritardi ed imprevisti non imputabili a uBroker.

In caso di guasti cosa devo fare?

In caso di guasti e malfunzionamenti contatta semplicemente il nostro servizio assistenza:
– email: assistenza@ubroker.it;
– Numero Verde: 800 950005.

Se cambio fornitore rischio di avere interruzioni della fornitura di energia elettrica?

uBroker cerca di garantire sempre la continuità del servizio, salvo criticità non imputabili ad essa e/o derivanti dal precedente operatore.

Cos’è il diritto di ripensamento?

Nei casi in cui il contratto sia stato sottoscritto fuori dai locali commerciali, il cliente privato ha la facoltà di esercitare il diritto di recesso, senza oneri, entro 14 giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione dell’offerta, inoltrando una comunicazione con lettera raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo:
 
uBroker S.r.l. – Via Italia, 61 – 10093 – Collegno (TO)
 
Qualora il contratto sia concluso attraverso forme di comunicazione a distanza, il termine decorre dalla data di ricevimento dello stesso.

Da cosa è composto il prezzo che trovo in bolletta?

Il prezzo finale include tutti i corrispettivi dovuti per i servizi uBroker nel loro complesso.

Cos’è il bonus sociale sulla bolletta elettrica?

È uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il sistema idrico con la collaborazione degli enti locali, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose il taglio del costo della bolletta della luce. Possono usufruire del bonus sociale anche i soggetti che soffrono di gravi problemi di salute, tali da costringerli all’uso di specifiche apparecchiature elettromedicali.
 
Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 kW, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:
– appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7.500 euro;
– appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro;
– presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. In questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

Come si richiede?

La domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli, reperibili sul sito dell’Autorità http://www.autorita.energia.it/it/bonus_sociale.htm oppure all’indirizzo http://www.bonusenergia.anci.it.

Qual è l’entità del bonus sociale?

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall’Autorità.
Per l’anno 2014 questi sono i valori:
– numerosità familiare 1-2 componenti: € 72;
– numerosità familiare 3-4 componenti: € 92;
– numerosità familiare oltre 4 componenti: € 156.

Anche per il Gas è previsto lo strumento del bonus sociale?

Si, è uno strumento per aiutare le famiglie economicamente svantaggiate con:
– ISEE non superiore a 7.500 euro;
– famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro.

Come si richiede?

La domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli, reperibili su http://www.autorita.energia.it/it/bonus_gas.htm.

Qual è l’ammontare del bonus sociale per il gas?

Gli importi previsti sono differenziati rispetto alla categoria d’uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica (persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi la medesima residenza).
 
Il valore del bonus è aggiornato annualmente dall’Autorità entro il 31 dicembre dell’anno precedente.
 
Tutte le specifiche e come calcolare il bonus all’indirizzo http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/gas/bonusgas_ec.htm#valore.

Posso richiedere il bonus sociale anche passando ai servizi uBroker?

Certo, con le modalità sopra descritte. Lo sconto sarà applicato direttamente in bolletta.