Nuova frontiera per le rinnovabili: energia dalle arance

nuova fonte rinnovabile

Energia anche dagli scarti degli agrumi. Un bel business per una regione come la Sicilia, la quale in Italia è leader nella produzione di tal tipo di prodotti ortofrutticoli.

Quello che in dialetto viene chiamato il “pastazzo”, ovvero l’insieme dei materiali residui umidi derivanti dalla lavorazione degli agrumi stessi, oltre a pesare sul bilancio di quest’ultima per via di imponenti costi di smaltimento e contenimento dell’impatto ambientale, può tradursi in una risorsa mica da poco: diventando così il “combustibile” di un impianto industriale di nuova concezione, il quale mediante il processo della digestione aerobica, è in grado di produrre energia pulita.

Il pastazzo, sino a oggi reimpiegato esclusivamente in minimissime percentuali quali additivo per mangimi animali o ammendante in agricoltura, opportunamente lavorato verrà trasformato in biometano, nutrientti per il terreno e bioprodotti.

Nessun commento

Invia un commento