Solar Impulse in arrivo al Cairo

solar-impulse-2-cairo-3

Partito il 9 marzo ad Abu Dhabi ha quasi finito il giro

Solar Impulse è il primo aereo alimentato dalla sola energia solare accumulata durante il volo.

Studiato per affrontare la sfida è simile ad un aliante, il più possibile leggero ed efficiente, con tutta la superficie utile adibita alla raccolta di energia solare.

Questa impresa non è solo unica, ma anche straordinaria, perchè Solar Impulse è quasi arrivato alla conclusione del giro del mondo, senza alcuna alimentazione che non sia ricavata dai pannelli fotovoltaici sulla sua superfice.

Sedicesima di 17 tappe completate, alcune più brevi – la più breve da 4 ore e 41 minuti da Leigh Valley a New York negli USA, con 265 km percorsi- altre più lunghe – dal Giappone alle Hawaii il pilota Andrè Borschberg ha percorso 8.924 km in quasi 118 ore, stabilendo vari record del mondo.

Solar Impulse 2, l'aereo a propulsione solare, atterra a Il Cairo

I due piloti, Bertrand Pichard e Andrè Boschberg, in quanto cofondatori del progetto si sono alternati alla guida del veivolo. E’ ancora incomprensibile come siano potuti rimanere da soli in una piccola cabina a pilotare, rimanendo svegli per 3 o anche 5 giorni e notti consecutivi. Sappiamo solo che ce l’hanno fatta, e per poco.

Infatti il viaggio più lungo aveva stressato le batterie per l’alta temperatura raggiunta, portandole a rischio fusione. Proprio questo fatto causò il fermo dell’aereo per diversi mesi, durante i quali implementarono un nuovo sistema di raffreddamento e delle nuove batterie.

La prossima e ultima tappa fino ad Abu Dhabi dovrebbe durare circa 40 ore per un viaggio di 2500 km, ma ancora non si sanno la data di partenza e di arrivo.

Nessun commento

Invia un commento