Close

23 marzo 2018

Ancora aumenti sulle bollette italiane: ci sarà mai una fine?

aumenti bolletta 2018, quanto costa bolletta 2018

Tutti i numeri da conoscere per sapere che cosa aspettarsi dalla prossima bolletta

Il 2018 non è cominciato al meglio per i consumatori italiani, sempre più stretti nella morsa dei continui aumenti sul prezzo in bolletta.

Ci sono infatti state delle importanti impennate sul costo complessivo a partire dal 1° gennaio, contando:

  • +5,3% sulla luce
  • +5% sul gas

E purtroppo, come dice il detto, “al peggio non c’è mai fine”. E la questione energetica di questo periodo ne è la chiara rappresentazione.

Sono veri i 35 euro di aumento?

Nel mese di febbraio l’ARERA aveva comunicato che ci sarebbero stati degli aumenti sulla bolletta di tutti gli italiani. Questi sarebbero serviti per coprire il buco di centinaia di milioni di euro generato dai morosi, ossia i non paganti, che ogni mese portano gravi danni al mercato energetico.

Tuttavia non vi è stato alcun chiarimento riguardo alla nuova futura voce da pagare. E questo mancato chiarimento ha portato alla diffusione di una notizia falsa su Whatsapp tramite la solita catena.

Il messaggio specificava che ci sarebbe stato un aumento dai 30 ai 35 euro, invitando infine all’azione tutti gli italiani, che avrebbero dovuto “auto-eliminarsi” 35 euro dal pagamento di tutte le future bollette del 2018 in segno di protesta.

Gli aumenti reali

In realtà si è trattato di una grossa bufala, causata appunto dalla mancata precisione dell’importo da sanare per persona. L’Autorità è quindi intervenuta specificando che sì l’aumento è reale e confermato, ma la cifra resta ben distante da quella strillata nel messaggio.

Si tratterà infatti di un aumento che andrà dai 2 ai 2,25 euro all’anno, attuando quindi una socializzazione dei pagamenti tra tutti i paganti.

Una cifra piuttosto esigua considerando che si aggirerà intorno ai 17 centesimi al mese. Nonostante questo il Codacos si è già schierato a favore dei consumatori, probabilmente più per una questione di giustizia nei confronti di chi ha sempre pagato correttamente.

“Questo meccanismo equivale a far pagare ai consumatori il rischio di impresa. Una cosa assurda e contraria al presunto libero mercato che si vorrebbe instaurare a partire dal primo luglio 2019”

Parla così Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, riguardo questo aumento.

Si prospetta quindi uno sconto tra le associazioni dei consumatori e il mondo energetico e pare che sia destinato a durare a lungo.

Quali sono le soluzioni per risparmiare? Eccone 3

risparmiare in bolletta energia, come risparmiare in bolletta

Purtroppo tra i tanti aumenti che sono avvenuti lungo il corso degli ultimi mesi, la bolletta ha raggiunto cifre in alcuni casi anche difficili da sostenere da alcune famiglie

Una buona strada è quella di informarsi per capire che cosa è possibile fare per evitare che la bolletta gravi in maniera eccessiva sulle spalle dei consumatori. Ecco tre soluzioni per pagare di meno:

  1. seguire dei consigli su come poter risparmiare energia è sicuramente il primo passo per alleggerire il costo
  2. controllare attentamente gli oggetti elettronici in standby perchè spesso possono portare a una spesa nascosta a cui nessuno fa mai caso e che è possibile evitare di pagare
  3. entrare nel progetto ScelgoZero

Questo progetto può essere più di un semplice strumento per risparmiare: sarà un alleato fedele, capace di trasformare qualsiasi cifra nella propria bolletta in zero! Questa è la migliore strada per combattere aumenti di ogni tipo, perchè una volta raggiunto lo zero, è per sempre!